VINCITORI PREMIO “GRAZIELLA FUMAGALLI E MADRE ERMINIA CAZZANIGA” 2020

Aggiornato il:27/11/2020 Inizio evento: 27 Novembre Termine evento: 08 Dicembre

CASATENOVO – SIRTORI

Si sono concluse le operazioni della giuria per il Premio “Graziella Fumagalli-Madre Erminia Cazzaniga” 2020, nell’anno del venticinquesimo anniversario del sacrificio di Graziella Fumagalli. La giuria ha decretato vincitori Suor Giuseppina Galbusera, Giancarlo Magni e Silvia Rigamonti. La premiazione dei vincitori sarà trasmessa online la sera dell’8 dicembre sui canali Facebook e YouTube del Comune di Casatenovo.

NUOVO PROTOCOLLO PER IL PREMIO ANNUALE – ALTRI DIECI ANNI

L'idea di realizzare un'iniziativa che mantenesse vivo il ricordo della dott.ssa Graziella Fumagalli, medico di origini casatesi, prese corpo nel 1997, a due anni dal suo tragico assassinio avvenuto in Somalia il 28 ottobre 1995. L'Amministrazione di Casatenovo istituì borse di studio per studenti di medicina e biologia, infermieri o volontari impegnati attivamente in iniziative di solidarietà nei paesi in via di sviluppo. In seguito, nel corso del 1999, venne istituito dal Comune di Casatenovo il Premio Graziella Fumagalli che, nella sua prima edizione, venne assegnato a Madre Erminia Cazzaniga, suora missionaria canossiana, originaria di Sirtori, uccisa a Timor Est il 25 settembre dello stesso anno. Le Amministrazioni Comunali di Casatenovo e Sirtori, vicine nella commozione per le due tragiche vicende, scelsero quindi di unire le forze per contribuire a perpetuare la memoria di Graziella Fumagalli e di Madre Erminia Cazzaniga, esempi di abnegazione assoluta, che hanno dedicato la propria vita ai più poveri, sino all’accettazione del sacrificio estremo. Fu così istituito il Premio Graziella Fumagalli e Madre Erminia Cazzaniga, allo scopo di contribuire alla diffusione di una cultura di solidarietà fra i popoli, promuovendo modelli di fratellanza e convivenza pacifica. Il premio ebbe da subito il sostegno e la collaborazione della Provincia di Lecco e, grazie al fattivo impulso delle Amministrazioni comunali di Casatenovo e Sirtori, è da considerarsi il primo passo per la creazione del Comitato Lecchese per la Pace e la Cooperazione fra i Popoli nel quale operano numerosi Comuni e associazioni di volontariato impegnate nella cooperazione allo sviluppo.

Quella di quest’anno è la prima edizione del Premio regolata dal nuovo protocollo d’intesa siglato nei mesi scorsi dai Comuni di Casatenovo e Sirtori, che garantirà l’assegnazione del riconoscimento per i prossimi dieci anni.

Il protocollo prevede quanto segue:

-Il premio è indetto con cadenza annuale dai Comuni di Casatenovo e Sirtori con la collaborazione del Comitato Lecchese per la Pace e la Cooperazione tra i Popoli, ed è attribuito a un massimo di tre personalità legate al territorio lecchese, distintesi per aver realizzato azioni di solidarietà e fratellanza nel mondo con gratuità e personale sacrificio;

-I Comuni di Casatenovo e Sirtori si avvarranno della collaborazione del Comitato Lecchese per la Pace e la Cooperazione tra i Popoli per la diffusione e pubblicizzazione del bando e della cerimonia di premiazione;

-La Giuria viene nominata con delibera di giunta dal Comune di Casatenovo, sentite le realtà che forniscono membri alla giuria medesima. È costituita da 7 componenti: 2 rappresentanti del Comune di Casatenovo (compreso il Presidente); 2 rappresentanti del Comune di Sirtori; 3 esponenti del Comitato Lecchese per la Pace e la Cooperazione tra i Popoli di cui 1 esponente del mondo della solidarietà;

-Il contributo dei Comuni di Casatenovo e Sirtori all’ammontare del premio in denaro è calcolato proporzionalmente al rispettivo numero di abitanti;

-L’organizzazione della cerimonia di premiazione, del Concerto per la Pace e le relative spese sono a carico del Comune in cui si tiene la cerimonia. A tal proposito, vige il criterio dell’alternanza annuale tra i due Comuni, salvo diversa decisione concordata da entrambi i Comuni.

Tutta la cittadinanza è invitata ad assistere alla premiazione dell’8 dicembre partecipando alla diretta sui canali Facebook e Youtube del Comune di Casatenovo, per celebrare insieme il ricordo di Graziella Fumagalli e Madre Erminia Cazzaniga e i valori di solidarietà e sacrificio che hanno contraddistinto la loro vita.

Filippo Galbiati, Sindaco di Casatenovo

Davide Maggioni, Sindaco di Sirtori

 
 
Altre sezioni
Condividi su...